Pestato a sangue e rapinato per due pacchetti di sigarette e 200 euro

Vittima dell'aggressione, avvenuta domenica sera, un 55enne di Ponte di Piave. I carabinieri arrestano due dei quattro componenti del commando di banditi

PONTE DI PIAVE Due giovani romeni, entrambi di 27 anni, senza precedenti penali, sono stati arrestati dai carabinieri di Conegliano per una violenta rapina messa a segno ai danni di un pensionato di 55 anni, L.D.P., di Ponte di Piave. L'uomo, nella notte tra lunedì e martedì, è stato aggredito da quattro stranieri, tra cui i due arrestati, nei pressi di un distributore automatico di sigarette di Levada di Ponte di Piave: la banda (forse sotto effetto di alcool) ha aggredito a calci e pugni il 60enne a cui sono stati rubati 200 euro circa e due pacchetti di sigarette che aveva poco prima acquistato. Il 55enne ha riportato una prognosi di 6 giorni per varie escoriazioni, abrasioni e contusioni su tutto il corpo. Dell'episodio sono stati subito informati i carabinieri che sono riusciti nel giro di qualche ora a dare un volto a due degli autori che si trovano attualmente in carcere. Decisiva nelle indagini la testimonianza della vittima e di un'altra persona che si trovava poco distante; quest'ultimo ha visto i banditi fuggire e ha annotato il numero di targa della loro auto. I militari sono venuti a capo della vicenda in brevissimo tempo: quando hanno raggiunto l'abitazione dei due stranieri entrambi erano ancora con i vestiti sporchi di sangue.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento