Rifiuti abbandonati, eco-vandali scoperti e multati dalla vigilanza ambientale

Grazie agli indizi lasciati tra i il pattume gli investigatori sono risaliti ad un’utenza residente nel comune di Treviso che sta attraversando una particolare situazione di disagio sociale

Il risultato dell'inciviltà di un cittadino

Da tempo gli addetti alla Vigilanza Ambientale del Consiglio di Bacino Priula, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Ponzano Veneto, stanno svolgendo controlli e indagini per contrastare gli abbandoni di rifiuti in alcuni punti critici, in particolare la zona di via Antiga sud spesso presa di mira dagli ecovandali.

DSCN5737-2

Gli addetti alla Vigilanza Ambientale hanno svolto approfondite indagini per risalire all’autore degli abbandoni e i controlli svolti hanno permesso di identificare l’ecovandalo, grazie agli indizi lasciati tra i rifiuti: è un’utenza residente nel comune di Treviso che sta attraversando una particolare situazione di disagio sociale, senza residenza né regolare contratto di gestione dei rifiuti, che ora dovrà sanare la propria posizione. La Vigilanza Ambientale ha fatto accurate indagini, usando anche sistemi di videosorveglianza, anche per controllare i cestini presenti in alcune aree verdi attrezzate per i bambini, che venivano usati dagli ecovandali per disfarsi in maniera impropria dei rifiuti prodotti. Il responsabile è stato immediatamente individuato: si tratta di un’utenza domestica residente proprio davanti ad uno di questi parchi cittadini, che non aveva mai svuotato il contenitore del secco non riciclabile.

Probabilmente l’utente pensava di eludere il sistema tariffario in vigore, invece, oltre al saldo degli svuotamenti minimi obbligatori ora dovrà pagare anche una sanzione da 115 euro. La sinergia creata tra cittadini Amministratori, Polizia Locale e Ufficio Ambiente del comune di Ponzano Veneto con il Bacino Priula ha permesso di individuare i responsabili di questi abbandoni. Un altro importante risultato nel contrastare il fenomeno dell’abbandono di rifiuti raggiunto grazie alla proficua collaborazione tra tutti i soggetti coinvolti. La cura e il rispetto dell'ambiente, infatti, non devono mai mancare in una società che si voglia definire civile, perché chi abbandona i propri rifiuti, prima o poi, viene “beccato” come ben dimostrano questi casi.

DSCN6059-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento