Biciclette più sicure con le rastrelliere: e gratis per un anno

Si tratta in tutto di 220 postazioni collocate in alcuni dei principali punti di interscambio cittadini. Il progetto è il Life Perth

TREVISO - Sono iniziati i lavori di realizzazione delle nuove bike station, le postazioni per biciclette realizzate nell’ambito del progetto europeo “LIFE + PERTH” di cui il Comune di Treviso è partner e Mom capofila. Dopo le colonnine per la ricarica delle auto elettriche, in città  arriva il nuovo sistema di rastrelliere per biciclette private.

Si tratta in tutto di 220 postazioni collocate in alcuni dei principali punti di interscambio cittadini. In particolare 80 presso nella zona della stazione, 80 presso il parcheggio Ex Foro Boario e altre 60 presso il park Miani.

Rastrelliere e biciclette verranno protette da una struttura in ferro alla quale sarà possibile accedere con una tesserina magnetica. Il servizio, che potrebbe essere attivo già nella prima metà di settembre, sarà gratuito per il primo anno, nel corso del quale si terrà anche la fase sperimentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento