Risulta intestatario di 2mila auto, denunciato a Motta di Livenza

Un uomo milanese è stato denunciato a Motta di Livenza per un controllo. Dalle verifiche è risultato essere proprietario di almeno duemila vetture

I carabinieri hanno trovato la "sua" Alfa 166 in un parcheggio di Motta di Livenza e a suo nome risultano essere immatricolate almeno duemila automobili: un vero record.

Si tratta di un 33enne milanese, al momento irreperibile, che risulta essere proprietario dell'auto rinvenuta dai carabinieri e a carico della quale risulta pendere un provvedimento di sequestro da parte della procura di Monza.

Non è chiaro come il veicolo sia arrivato a Motta di Livenza, dal momento che del 33enne non si hanno notizie, ma è evidente che l'uomo è un prestanome, finito nei guai con la giustizia anche per altri illeciti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si esclude che l’auto recuperata a Motta possa essere stata utilizzata per compiere azioni criminose. Il 33enne è stato denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Male incurabile, addio a Lorenza Pampagnin: anima del commercio locale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento