Processo Econ, l'accusa: bilanci manipolati per nascondere crisi

E' iniziato martedì il processo per la bancarotta della società Econ. Secondo il pm De Lorenzi il cda dell'azienda avrebbe truccato i bilanci per nascondere le difficoltà economiche

Si è tenuta ieri la prima udienza del processo Econ, che vede alla sbarra i quattro consiglieri di amministrazione e Conegliano Servizi come parte civile per danno all'immagine.

La curatrice fallimentare Paola Strazzer ha confermato il falso in bilancio e la valutazione fuori mercato di un'azienda decotta. Versione ribadita dall'accusa, rappresentata dal pm Antonio De Lorenzi, secondo la quale i bilanci della società sarebbero stati manipolati per dare all'azienda un'immagine prospera, sebbene fosse sull'orlo del tracollo.

La difesa respinge invece le accuse, sostenendo che non sarebbe stata compiuta alcuna azione fuorilegge, perché, qualora i bilanci fossero stati truccati, il crac di Econ non sarebbe comunque stato causato da un comportamento illecito del cda.

Per la sentenza tuttavia bisognerà attendere: il processo è aggiornato a maggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Schianto auto-moto, ferito un centauro: deve intervenire l'elisoccorso

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Fuggono ad un controllo di polizia ma si schiantano contro un negozio: grave un uomo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento