Mogliano Veneto: arrivano i Carabinieri e la lucciola scappa nuda

Un imprenditore di Istrana, sabato, è stato pizzicato in compagnia di una prostituta. All'arrivo dei Carabinieri la lucciola è scappata nuda, lasciando il cliente in balia dei militari

Un normale controllo notturno dei Carabinieri contro la prostituzione in strada ha avuto un epilogo a luci rosse. Sabato notte un 47enne imprenditore edile di Istrana si era appartato con una lucciola in via Marocchesa a Mogliano Veneto.

Stava amoreggiando all'interno del sua Mercedes 320 quando si è avvicinata una gazzella dei Carabinieri con i lampeggianti accesi. La prostituta, probabilmente clandestina, ha lasciato l'auto di corsa così com'era, ovvero nuda, e nell'oscurità della zona è riuscita a dileguarsi. L'uomo, sposato, non ha potuto far altro che rivestirsi e ritirare il verbale dei militari: 500 euro di multa.

Questo è solo uno dei cinque clienti multati nel week end dai Carabinieri. Cinquecento euro di multa li deve pagare anche pensionato 65enne trevigiano. Si era appartato con una lucciola in via Bianchi, sempre a Mogliano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma ora i problemi sono anche a Preganziol, dove l'amministrazione comunale sta valutando l'emissione di un'ordinanza contro la prostituzione in strada, punita con 500 euro di ammenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

  • Istruttore del Cai e lavoratore in cantina: Samuele muore a 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento