Lucciole in micro abiti: clacson, code e caos lungo il Terraglio

Due prostitute in abiti molto succinti hanno gettato il Terraglio nel caos: code, rallentamenti, clacson in piena notte. Fino all'arrivo dei Carabinieri, chiamati dai residenti della zona

Per lavoro si spogliano, ma con questo caldo lo fanno più volentieri. Due prostitute romene, di 22 e 24 anni, l'altra sera lungo il Terraglio si sono concesse in uno spettacolo molto apprezzato dagli automobilisti di passaggio.

Gli abiti che indossavano erano davvero minimi. E i passanti non si sono di certo tirati indietro con colpi di clacson, fermate improvvise, ripartenze e code di curiosi, tanto che qualche abitante della zona ha rimpianto il consueto viavai dei clienti durante il periodo invernale.

Così qualcuno ha chiamato i Carabinieri di Treviso che si sono recati subito nei pressi dei campi sportivi di Mogliano Veneto, dove lavorano le due prostitute.

Per le due ragazze una multa da 100 euro a seguito dell'ordinanza comunale a difesa del decoro.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • eh...l'intelligenza...!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due camion a Sernaglia: un morto e due feriti

  • Incidenti stradali

    Schianto e fuga, il "pirata" si costituisce: è uno studente 21enne

  • Cronaca

    Profughi a Bonisiolo, la Regione si oppone: "Neanche per idea"

  • Cronaca

    The Stars from the Commitments: dal grande schermo al palco di Suoni di Marca 2017

I più letti della settimana

  • Si suicida impiccandosi ad una trave in casa: Conegliano da l'addio ad un dentista 57enne

  • Treviso, anziana investita da un suv in contromano

  • Perde il portafogli all'Adunata di Treviso: alpino glielo riporta a casa

  • Schianto tra due auto a Piavon, due feriti: il più grave è un 76enne

  • Parco commerciale di Villorba, chiude anche Grancasa: licenziati 24 dipendenti

  • Tre incidenti in due ore nella Marca trevigiana: cinque persone finiscono all'ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento