Dal gossip alla diffida: la Provincia contro pagina Facebook

Dopo pochi giorni e le minacce di denunce ha chiuso i battenti Gossip Treviso. Nei guai anche la pagina clone, nata pochi giorni dopo, che ha ricevuto una diffida dalla Provincia di Treviso

Ha avuto vita breve la pagina Facebook dedicata al pettegolezzo trevigiano. A pochi giorni dalla sua creazione e con 1.700 fans, Gossip Treviso ha chiuso i battenti.

A indurre gli amministratori della pagina a porre termine all'esperimento sociale a base di pettegolezzi non tanto le critiche e le proteste quanto le minacce di querela da parte di qualcuno che si è riconosciuto nei post al vetriolo.

Nel frattempo sono sorti anche dei cloni della pagina Facebook, che rischiano già grossi guai. La Provincia di Treviso ha infatti fatto sapere di aver diffidato "Gossip Provincia di Treviso” per l'utilizzo improprio del logo dell'Ente come immmagine del profilo.

“Scriviamo in nome e per conto del Dott. Leonardo Muraro, quale legale rappresentante della Provincia di Treviso - si legge nella diffida - che ci ha dato mandato di rappresentarlo per denunciare la mancata autorizzazione all'uso del logo istituzionale da voi inserito come immagine del profilo della pagina Facebook 'Gossip Provincia di Treviso'”.

"Questo atto può compromettere l'immagine istituzionale dell'Ente in quanto i contenuti non corrispondono a servizi, informazioni o progetti di competenza della Provincia di Treviso e di interesse per i cittadini. In ogni caso l'utilizzo del logo istituzionale deve essere sempre preventivamente autorizzato dal Presidente della Provincia. Certi della vostra buona fede, vi si invita pertanto ad eliminare il predetto logo della Provincia di Treviso dalla vostra pagina facebook. Qualora non ci fosse un vostro immediato riscontro saremo costretti a tutelarci presso tutte le competenti sedi e ad adire alle vie legali. Valga la presente come formale atto di diffida”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Schianto fuori strada all'alba: morte due donne di 30 e 35 anni

    • Cronaca

      Controlli sulle autocertificazioni esenzioni ticket: irregolare il 43% degli utenti

    • Cronaca

      Feroce litigata al bar sfocia in un tentato omicidio: 45enne finisce accoltellato

    • Cronaca

      I Buranelli hanno i loro nuovi salici, Manildo: "Sono sani e belli e cresceranno coi cittadini"

    I più letti della settimana

    • Tragedia a Cavrie, poliziotto della Questura si uccide

    • Dramma del male di vivere, 25enne si toglie la vita

    • Malore fatale uccide 45enne, lascia moglie e due figli di 7 e 9 anni

    • "Non posso abortire, è troppo tardi": Irina uccisa senza pietà dall'ex fidanzato

    • Gita notturna in pedalò sul lago di Revine, 18enne muore annegato

    • Schianto fuori strada all'alba: morte due donne di 30 e 35 anni

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento