Cambio di gestione dei servizi di pulizia e sanificazione di Distretti e ospedali di Treviso e Oderzo

Incontro Sindacati-ULSS, da Benazzi ottenute garanzie per tutti i lavoratori occupati

TREVISO Su richiesta dei Sindacati, l’ULSS 2 si impegna a effettuare una “procedura di sospensione” che permetta ai 250 lavoratori di potere svolgere la prestazione, al di là che siano in forze alla ditta uscente o subentrante all’appalto, e contemporaneamente ad attivare un procedimento legale con carattere d’urgenza, al fine di garantire la corretta continuità nell’erogazione del servizio di igiene e sanificazione dei locali dei distretti dell’Azienda Sanitaria e dei due nosocomi trevigiani. A riferirlo sono i segretari generali di FILCAMS CGIL Treviso e FISASCAT CISL Belluno Treviso, Nadia Carniato e Edoardo Dorella, che hanno incontrato sabato mattina il dg Francesco Benazzi.

Nel corso dell’incontro chiesto proprio dai Sindacati - a seguito del duro confronto di ieri, 30 marzo, tra Organizzazioni Sindacali, ULSS 2 e Ospedal Grando – FILCAMS CGIL e FISASCAT CISL hanno ottenuto la garanzia della stabilità del posto di lavoro per tutti gli occupati in seno all’appalto di igiene e sanificazione. Garanzia incassata, via telefonica, anche da parte dell’ing. Mandruzzato per Ospedal Grando Srl, che conferma il mantenimento per intero del personale e il normale svolgimento dell’attività lavorativa, senza che nessuna azione di carattere ostativo venga intrapresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo queste conferme - nel ribadire la posizione dichiarata sin dall’inizio, in cui i lavoratori rappresentano la parte debole da dover tutelare, essendo gli unici titolati a lavorare presso l’appalto pulizie dell’ospedale - i funzionari dei Sindacati di categoria che hanno seguito il confronto (Feliceta Bottan e Barbara Zunnui per FILCAMS CGIL e Patrizia Manca e Daniela Zuliani per FISASCAT CISL), nonché le Rappresentanze dei Lavoratori RSA, si ritengono soddisfatti dell’incontro odierno e del risultato ottenuto e invitano i lavoratori a prestare ordinariamente e serenamente il servizio, a prescindere dalle due aziende che attualmente stanno affrontando il contenzioso di affidamento. Carniato e Dorella, inoltre, richiamano al senso di responsabilità Copma Scarl e Manutencoop Fm invitando le due realtà in contenzioso, qualora sia previsto dal Tribunale, a facilitare il passaggio dei lavoratori da una all’altra azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Trovato morto in strada: il sorriso di Alessandro si spegne a 32 anni

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento