Cambio di gestione dei servizi di pulizia e sanificazione di Distretti e ospedali di Treviso e Oderzo

Incontro Sindacati-ULSS, da Benazzi ottenute garanzie per tutti i lavoratori occupati

TREVISO Su richiesta dei Sindacati, l’ULSS 2 si impegna a effettuare una “procedura di sospensione” che permetta ai 250 lavoratori di potere svolgere la prestazione, al di là che siano in forze alla ditta uscente o subentrante all’appalto, e contemporaneamente ad attivare un procedimento legale con carattere d’urgenza, al fine di garantire la corretta continuità nell’erogazione del servizio di igiene e sanificazione dei locali dei distretti dell’Azienda Sanitaria e dei due nosocomi trevigiani. A riferirlo sono i segretari generali di FILCAMS CGIL Treviso e FISASCAT CISL Belluno Treviso, Nadia Carniato e Edoardo Dorella, che hanno incontrato sabato mattina il dg Francesco Benazzi.

Nel corso dell’incontro chiesto proprio dai Sindacati - a seguito del duro confronto di ieri, 30 marzo, tra Organizzazioni Sindacali, ULSS 2 e Ospedal Grando – FILCAMS CGIL e FISASCAT CISL hanno ottenuto la garanzia della stabilità del posto di lavoro per tutti gli occupati in seno all’appalto di igiene e sanificazione. Garanzia incassata, via telefonica, anche da parte dell’ing. Mandruzzato per Ospedal Grando Srl, che conferma il mantenimento per intero del personale e il normale svolgimento dell’attività lavorativa, senza che nessuna azione di carattere ostativo venga intrapresa.

Dopo queste conferme - nel ribadire la posizione dichiarata sin dall’inizio, in cui i lavoratori rappresentano la parte debole da dover tutelare, essendo gli unici titolati a lavorare presso l’appalto pulizie dell’ospedale - i funzionari dei Sindacati di categoria che hanno seguito il confronto (Feliceta Bottan e Barbara Zunnui per FILCAMS CGIL e Patrizia Manca e Daniela Zuliani per FISASCAT CISL), nonché le Rappresentanze dei Lavoratori RSA, si ritengono soddisfatti dell’incontro odierno e del risultato ottenuto e invitano i lavoratori a prestare ordinariamente e serenamente il servizio, a prescindere dalle due aziende che attualmente stanno affrontando il contenzioso di affidamento. Carniato e Dorella, inoltre, richiamano al senso di responsabilità Copma Scarl e Manutencoop Fm invitando le due realtà in contenzioso, qualora sia previsto dal Tribunale, a facilitare il passaggio dei lavoratori da una all’altra azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento