Truffa quadri falsi: opere tarocche vendute anche a Treviso

Riguarda anche la Marca la truffa smascherata dalla Guardia di Finanza di Venezia. Una banda di falsari aveva piazzato nel Nord Italia decine di opere d'arte moderna tarocche

La Guardia di Finanza di Venezia ha smantellato un'organizzazione di falsari di opere d'arte moderna. Sono in tutto tre le persone arrestate e 180 i quadri contraffatti, in un'operazione estesa a Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia.

Le indagini dell'operazione, denominata "ArteFatto", sono iniziate un anno fa e hanno consentito di ricostruite il ruolo di ognuno degli indagati, tra i quali figura il falsificatore. Tra le 180 opere sequestrate, figurano artisti come Modigliani, Balla, Baldessari, Gino Rossi e Fortunato Depero, i cui falsi erano già stati piazzati a Treviso, Verona, Marcon, Venezia, Udine, Trento e Rovereto.

Tra i tre membri della banda finiti in manette figura anche A.F., sessantenne che realizzava le sue opere in un laboratorio a Mogliano Veneto. Nell'ambito dell'inchiesta sono stati denunciati anche due veronesi e un trentino, che avrebbero messo in commercio i falsi, tramite canali ufficiali e sul mercato clandestino.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento