Accusato di aver stuprato l'amichetta 14enne della sorella, a processo

«E' la ragazza che mi ha invitato nel letto e ha cominciato a "giocare" con me. Ci siamo baciati e toccati e lei era consenziente»: è la difesa del giovane, all'epoca dei fatti 18enne

Un'aula di tribunale

E' accusato di aver violentato una ragazzina di soli 14 anni, amica della sorella con cui aveva trascorso la giornata. Alla sbarra davanti al tribunale in composizione collegiale è finito M.L, al tempo dei fatti 18enne. Ad accusarlo una giovane che agli inquirenti ha raccontato: «Ero poco più che una bambina ma lui è stato crudele e ha abusato di me». Il presunto stupro sarebbe avvenuto a Quinto la sera del 6 gennaio del 2018: una festicciola a casa dell'amica, la decisione di fermarsi a dormire, lei che si corica proprio a fianco della sorella di quel ragazzo che poi si intrufola nel letto e che l'avrebbe obbligata ad un rapporto sessuale completo.

«Non è vero -replica l'imputato, difeso dagli avvocati Helga e Jenny Lo Presti- la ragazza aveva bevuto tanto, abbiamo fatto del petting ma non è successo altro e di certo io non l'ho violentata». Secondo quanto emerso dalle indagini quella sera la presunta vittima  a casa di una amica, dove si sarebbe fermata a dormire. Poco dopo essersi coricate sarebbe scattato l'orrore: lui sarebbe entrato nella stanza e dopo essersi accorto che la sorella era già addormentata si sarebbe steso a fianco dell'amica abbassandosi prima i pantaloni e poi la biancheria. E l'avrebbe costretta a subire un rapporto sessuale completo. «E' la ragazza che mi ha invitato nel letto e ha cominciato a "giocare" con me. Ci siamo baciati e toccati e lei era consenziente»: è la difesa del giovane, che è affetto da una lieve disabilità mentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento