Raccolta differenziata, Regione: "Roma chiede aiuti al Governo, noi ci autofinanziamo"

Gianpaolo Bottacin, assessore regionale all'ambiente: "Da anni il Veneto ha deciso di limitare l'utilizzo delle discariche e si oppone all'apertura di nuovi inceneritori"

TREVISO "Buongiorno Roma, ben alzata!": è la battuta con cui l'assessore all'ambiente della Regione del Veneto Gianpaolo Bottacin commenta la richiesta d'aiuto al governo per incentivare l'utilizzo della raccolta differenziata. Da anni – aggiunge Bottacin - il Veneto ha deciso di limitare l'utilizzo delle discariche e si oppone all'apertura di nuovi inceneritori, con l'obiettivo di puntare massimante sulla raccolta differenziata tanto da essere leader nazionale in tale settore per il quale ci siamo peraltro sempre autofinanziati".

"Al Sindaco e alla giunta romana, in evidente difficoltà, voglio tuttavia tendere una mano - conclude l'assessore Bottacin -: vengano qualche giorno in Veneto che gli mostreremo quanto abbiamo saputo fare. Se sapranno imitarci non avranno più bisogno di chiedere l'ennesimo aiuto al governo centrale, che potrà invece meglio ripartire eventuali risorse disponibili su tutto il territorio nazionale e non sempre alle solite amministrazioni".

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Schianto fatale tra moto e camion: muore un centauro di 27 anni

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

Torna su
TrevisoToday è in caricamento