Raccolta rifiuti: presto porta a porta anche nel capoluogo

Raggiunto l'accordo tra Consorzio Priula, Consorzio TV3 e Treviso Servizi per l'estesione della raccolta rifiuti porta a porta anche a Treviso

Il sistema di raccolta differenziata "porta a porta" verrà presto esteso anche a Treviso, rimasta ormai la pecora nera della Marca, in fatto di smaltimento dei rifiuti.

Nel capoluogo, infatti, a differenza di quanto avviene praticamente in quasi tutto il resto della provincia, i rifiuti domestici sono ancora smaltiti con il vecchio sistema dei cassonetti e delle "campane".

La novità è frutto di un'intesa raggiunta dall'assemblea dei soci del Consorzio intercomunale "Priula" e del "Consorzio TV3" con l'agenzia Treviso Servizi, che prevede la creazione di un unico bacino per l'area Destra Piave della provincia di Treviso.

In questo modo si è compiuto il primo passo per attivare anche a Treviso la raccolta differenziata "porta a porta" e la tariffazione puntuale per ogni famiglia. Il risultato atteso è un passaggio anche in città da una quota di differenziazione del rifiuto urbano attualmente del 52,4 per cento ad oltre il 70 per cento.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento