Ospitano due minorenni e un 23enne: nella notte li picchiano e li derubano

Due giovani originari del Ghana residenti a Resana sono stati arrestati dai carabinieri di Castelfranco con l'accusa di triplice aggressione e rapina avvenuta nella loro abitazione

Aggrediti e derubati di smartphone e portafogli da due conoscenti a cui avevano chiesto ospitalità per la notte. E' la disavventura capitata a due ragazze minorenni di Sospirolo e Valbelluna insieme a un 23enne padovano residente a Tombolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" i tre giovani sono arrivati domenica sera, 26 gennaio, in un appartamento di Via Vittorio Veneto a Resana dove si trovavano il 28enne E.K, italiano di origini ghanesi e O.A.M. 31enne ghanese. I due conoscevano le ragazzine e, su loro richiesta, avrebbero acconsentito ad ospitare per la notte i tre giovani arrivati davanti alla loro porta. Durante la notte però la situazione è degenerata. Stando alla versione dei fatti riportata dai tre giovani aggrediti, i due ghanesi avrebbero svegliato gli ospiti minacciandoli con un coltello. Una delle due ragazze è stata colpita alla testa mentre il 23enne che era insieme a loro è stato raggiunto da un pugno al naso rimediando una prognosi di 25 giorni per la sospetta frattura del setto nasale. I tre giovani hanno denunciato di essere stati derubati di cellulari e portafogli. Poche ore più tardi i due ghanesi sono stati arrestati dai carabinieri di Castelfranco Veneto con l'accusa di rapina e lesioni aggravate. La versione dei due ragazzi finiti in manette è però ben diversa da quella dei 3 aggrediti. Secondo loro sarebbero stati proprio i 3 giovani a far sparire dal loro portafoglio un ingente quantità di soldi. A quel punto la situazione è degenerata, sfociando nell'aggressione con rapina dei due ghanesi per riavere i soldi rubati. Una testimonianza che ha portato il Gip a non esprimersi ancora sulla misura cautelare da assegnare ai due ghanesi che, per il momento, rimangono agli arresti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento