Banditi in moto rapinano benzinaio in soli trenta secondi

Il colpo è stato rapidissimo: 30 secondi. Gli autori sono fuggiti a bordo di una moto, rubata in provincia di Venezia. Il bottino è di oltre 4mila euro

L'operazione è durata trenta secondi esatti, tanto dura il colpo secondo le immagini registrate dalle telecamere della stazione di servizio "Xoil" via Agozzo, la strada tra San Biagio di Callata e Treviso Mare.

Ieri intorno alle 18,30 un uomo è sceso da una moto, guidata da un complice, ed è entrato armato nella stazione di servizio, facendosi dare l'incasso, di circa 4mila euro, e il denaro di un cliente trevigiano che stava pagando il carburante.

Terrorizzato il giovane addetto alla pompa di benzina, mentre il titolare era nell'ufficio a fianco. I due malviventi sono scappati su un’Africa Twins, rubata alcuni giorni fa in provincia di Venezia. Secondo le prime indagini sarebbero banditi dell'Est Europa. Sul fatto sta indagando la Polizia di Treviso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Donna di 60 anni travolta e uccisa da un'auto sotto lo sguardo del marito

    • Video

      “Io sono pronto, a chi si fa avanti, a cedere la società. Sono stato ostacolato”

    • Cronaca

      Sant'Angelo piange "Gigi", morto a causa di un tumore a 30 anni

    • Cronaca

      Adunata 2017, siglata la convenzione tra Comune di Treviso e il comitato organizzatore

    I più letti della settimana

    • Gravissimo scontro tra auto a Canizzano: due persone finiscono all'ospedale

    • Donna di 60 anni travolta e uccisa da un'auto sotto lo sguardo del marito

    • Treviso: palazzina in fiamme a Sant'Antonino, dodici appartamenti evacuati

    • Sale in treno senza biglietto, il capotreno lo sanziona ma finisce a processo

    • A 25 anni una donna può fare l'imprenditrice? Si e con successo. Apre a Treviso PUFF Store

    • Razzia di pellicce e giubbini, colpo da 100mila euro da "Colognese"

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento