Il ristoratore Remo Stramare stroncato da un ictus improvviso

Era appena rientrato da una cena in compagnia quando si è accasciato a terra. Inutili i soccorsi, per lui non c'è stato niente da fare

È rientrato a casa dopo cena, appena varcata la porta d’ingresso si è sentito male ed è caduto a terra. Quando è arrivato all’ospedale, dove i medici gli hanno riscontrato un ictus, è morto poche ore dopo. Remo Stramare, 52enne nato a Segusino, era molto conosciuto nel Trevigiano in quanto ristoratore.

Nella sua vita ha gestito diversi locali, tra cui nell’ultimo anno la trattoria al Cacciatore a Cornuda. Ed era a cena insieme i gestori del Cacciatore quella sera. Quando è rientrato si è sentito male. Noto anche a Feltre, dove aveva collaborato alla gestione del ristorante La Cesa e Pan e Vin. Il funerale si terrà venerdì pomeriggio a Segusino. 

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Furgone si schianta contro un platano, due morti e un ferito grave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento