Retata in un campo nomadi: scoperto un allacciamento abusivo all'energia elettrica

I carabinieri di Istrana hanno agito nella zona di Cadongehe (PD), denunciando a piede libero otto persone. Il furto di corrente sarebbe stimato in circa 60 mila euro totali

ISTRANA E' di otto persone denunciate a piede libero per furto aggravato di energia elettrica il risultato di un blitz che i carabinieri di Istrana hanno portato a termine nelle scorse ore in un campo nomadi a Cadoneghe (PD). Difatti, a seguito di alcune indagini in merito ai numerosi episodi di furti di collanine d'oro a danno di anziani su tutto il territorio della Marca, i militari hanno seguito alcune giovani nomadi fino nel padovano per cercare di capire i movimenti delle donne e verificare contestualmente la possibilità di recuperare della refurtiva. Al momento del blitz, però, i carabinieri hanno notato che tutto il campo era abusivamente allacciato alla corrente elettrica, generando così un'evasione fiscale e un furto d'energia (iniziato nel lontano 2013) pari a circa 60 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento