Erano specialiste del massaggio "lomantico", chiuso centro cinese

Blitz dei carabinieri nei giorni scorsi a Riese Pio X: nel mirino "Oasi". Denunciata per sfruttamento e favoreggiamento una 43enne. "Schiavizzata" una connazionale 51enne che ha mostrato alcuni documenti falsi ai militari ed è stata a sua volta deferita

Un massaggio lomantico

Chiuso e sequestrato dai carabinieri il centro massaggi cinese "Oasi" di Riese Pio X. Gli investigatori hanno accertato che all'interno della struttura una 43enne di nazionalità cinese, la titolare, faceva prostituire una connazionale 51enne. La prima è stata denunciata per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione mentre la prostituta, irregolare, per il reato di sostituzione di persona: al momento del blitz dei militari la donna ha esibito dei documenti falsi. Sequestrati nel corso della perquisizione dei carabinieri una somma di circa 520 euro. Da tempo il centro era finito al centro dei sospetti dei militari: nella zona in molti sapevano che all'interno veniva praticato il ben noto "massaggio lomantico". Nulla di terapeutico insomma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Ucciso in un mese da una malattia incurabile, papà di due figli muore a 47 anni

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • Tumore incurabile, odontoiatra perde la vita a soli 55 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento