Tenta di rimorchiarla in discoteca ma finisce per molestarla e insultarla su Facebook

Rischia grosso un ragazzo di 31 anni dopo una serata di follia: denunciato dalla vittima ora si trova a processo per rispondere delle accuse di violenza sessuale e diffamazione

ASOLO Prima cerca di rimorchiarla in discoteca e poi, di fronte al suo rifiuto, inizia a toccarla. Respinto con forza dalla giovane, nei giorni successivi si vendica offendendola pubblicamente su Facebook. Una condotta che rischia di costare molto grosso a una bassanese di 31 anni, finito a processo per rispondere delle accuse di violenza sessuale e diffamazione. A trascinarlo in tribunale è stata la vittima delle sue attenzioni, una ragazza 33 anni di Valdobbiadene, che si è costituita parte civile con l'avvocato Enrico De Stefano chiedendo un congruo risarcimento danni per quanto subito.

I fatti risalgono alla notte di San Valentino del 2015. I due, che non avevano mai avuto a che fare l'uno con l'altra, si sono recati entrambi alla discoteca Moma di Asolo per passare una serata in compagnia. All'interno del locale il 31enne, forse dopo aver alzato un po' il gomito, si è avvicinato alla ragazza tentando di corteggiarla. Un tentativo spento sul nascere visto che per cercare un contatto lui avrebbe pronunciato all'orecchio di lei delle frasi irripetibili a sfondo sessuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una volta respinto, per tutta risposta il 31enne avrebbe iniziato a toccare il seno della giovane e a baciarla sul collo prima di venire definitivamente allontanato. Non contento, il 15 febbraio si sarebbe vendicato di quel rifiuto: collegandosi a Facebook avrebbe trovato una foto che ritraeva la 33enne in compagnia di un'amica e lui, senza pensarci due volte, avrebbe commentato quello scatto scrivendo “ecco la cessa p*****a”. A quel punto la giovane decise di denunciare tutto alle autorità facendo finire il suo “corteggiatore” di fronte ai giudici del tribunale di Treviso.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Male incurabile, addio a Lorenza Pampagnin: anima del commercio locale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento