Capodanno 2020, maxi rissa in piazza a Firenze: 3 arrestati, 2 vivono nella Marca

Notte di San Silvestro ad alta tensione in Piazza della Signoria. Tre giovani tra i 18 e 19 anni sono stati arrestati dai carabinieri, due di questi risiedono in provincia di Treviso

Il Capodanno in Piazza della Signoria (Foto di FirenzeToday)

Erano da poco terminati i festeggiamenti per l'arrivo del nuovo anno, quando, intorno alle 3 di notte, i carabinieri di Firenze e i colleghi del 6° Battaglione Toscana, impegnati nel servizio di ordine pubblico in Piazza della Signoria, sono stati informati da una pattuglia della polizia municipale di Firenze che, un centinaio di metri più avanti, in via delle Farine angolo Piazza della Signoria, era in atto una violenta rissa tra un nutrito gruppo di giovani.

I militari in pochi secondi hanno raggiunto a piedi il luogo segnalato dove hanno riscontrato la presenza di almeno 4/5 persone che si stavano picchiando e che, accortesi dell'arrivo dei carabinieri, hanno provato a fuggire. Tre di loro sono stati bloccati e arrestati (uno presenta una ferita lacero-contusa al naso) mentre un quarto soggetto, con un ruolo marginale, è stato denunciato a piede libero. Per tutti il reato contestato è quello di rissa. I tre arrestati (di età compresa tra i 18 e 19 anni), un italiano e un kosovaro residenti in provincia di Treviso ed un etiope residente a Livorno, sono stati condotti presso le camere di sicurezza dell'Arma in attesa dell'udienza di convalida prevista per la mattinata di domani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

EPISODI DI DEGRADO

Stamani il consigliere Alessandro Draghi, in qualità di vice presidente della commissione ambiente, stamani si è recato in piazza Repubblica per salutare gli operatori di Alia che hanno cominciato a pulire la città dopo i festeggiamenti del capodanno. «La notte dell'ultimo dell'anno è, come spesso accade, stata contrassegnata da eccessi di baldoria: scritte spray sui negozi, marciapiedi rotti, gente che urinava sui monumenti e tappetti di bottiglie e petardi nelle fioriere, risse fra minorenni e infine mendicanti che a basse temperature utilizzano animali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

  • Ricerche sui terremoti, trevigiano premiato dall’ETH di Zurigo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento