Duplice omicidio di Rolle, il giallo del movente: in casa non è stato rubato nulla

Nelle prossime ore sarà effettuata l'autopsia sui corpi di Loris Nicolasi e Anna Maria Niola. I coniugi non avevano debiti o problemi economici. Il Procuratore capo Michele Dalla Costa: "Non c'è nessun elemento che possa collegare questo episodio a quello di Gorgo"

CISON DI VALMARINO Chi è perchè ha ucciso brutalmente, a colpi di coltello e spranga, Loris Nicolasi e Anna Maria Niola, i due coniugi di 71 e 68 anni trovati morti nel giardino della loro abitazione di Rolle a Cison di Valmarino? Per i carabinieri di Vittorio Veneto e del nucleo investigativo di Treviso, incaricati dell'indagine coordinata dal pm della Procura di Treviso, Davide Romanello, sono ore frenetiche. Già nella giornata di domani l'anatomopatologo Alberto Furlanetto dovrebbe svolgere l'autopsia sui due corpi.

L'ipotesi del duplice omicidio dovuto ad una rapina sembra perdere quota con il passare delle ore. Gli investigatori confermano che dall'abitazione dei coniugi non è stato rubato nulla e non ci sono su porte e finestre segni di forzatura: le stanze erano tutte a soqquadro ma è impossibile escludere che questo elemento possa essere riconducibile ad una messa in scena. Perchè allora uccidere i due anziani? Sono stati esclusi, sempre dalla Procura di Treviso, problemi economici o debiti: presso l'abitazione in cui vivevano erano peraltro in corso lavori di ristrutturazione. Durante la giornata di oggi, venerdì, i carabinieri hanno battuto palmo a palmo la zona cercando le armi utilizzate per il duplice omicidio, per ora senza esito.

nicolasi-niola-omicidio-rolle-cison-2-2-3

"Aspettiamo l'autopsia, per ora non ci sono indicazioni per identificare i responsabili -ha commentato il Procuratore capo di Treviso, Michele Dalla Costa- i coniugi non avevano debiti, erano due persone normali: nulla che faccia pensare o che giustifichi un accesso mirato. Non c'è nessun elemento che possa collegare questo episodio a quello di Gorgo".

Intanto proseguono gli interrogatori di tutte le persone vicine ai coniugi mentre gli inquirenti, non potendo contare sull'ausilio di telecamere, vaglieranno anche le celle telefoniche della zona, un'area isolata, silenziosa. Tanto silenziosa che nessuno, giovedì mattina, ha sentito urla o invocazioni d'aiuto dei due anziani, feriti e morti probabilmente per dissanguamento e a causa dei traumi riportati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento