Allarme per un volo Ryanair: fumo da un motore costringe all'atterraggio d'emergenza

Il velivolo proveniva da Napoli quando all'improvviso, in fase di atterraggio a Treviso, una delle turbine ha incominciato a perdere olio. Immediata l'attivazione del Piano emergenza

Tanta paura sabato mattina, verso le ore 7.54, all'aeroporto Canova di Treviso. A far scattare il piano di emergenza è infatti stato un Boeing 737 della Ryanair proveniente da Napoli e con scalo previsto proprio nella Marca. Dopo un viaggio tranquillo, però, im fase di atterraggio un motore del velivolo ha improvvisamente iniziato a perdere olio da una turbina, creando così un denso fumo che ha subito provocato l'attivazione di una richiesta di atterraggio di emergenza da parte del pilota alla torre di controllo. In pista si sono quindi recati i vigili del fuoco in attesa dell'arrivo dell'aereo, onde rispondere tempestivamente ad un eventuale principio di incendio. Fortunatamente il velivolo è però atterrato normalmente e nessuno dei 170 passeggeri a bordo è rimasto ferito. A causa però del danno subito, il Boeing non è poi potuto ripartire e, quindi, i clienti diretti allo scalo partenopeo sono stati successivamente imbarcati su un altro velivolo, con minimi disagi.

Potrebbe interessarti

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

  • Emergenza caldo, i sindacati: «Metalmeccanici a rischio, stop al lavoro»

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento