Marijuana e denaro falso: tre arrestati in un blitz dei carabinieri a Salgareda

Nell'abitazione di un kossovaro trovati 4 etti di marijuana e una pistola non denunciata. Ad un campanpo di 35 anni e un albanese 28enne sequestrati 16mila euro, in banconote da 50 euro false

MOTTA DI LIVENZA Tre le persone, tutte residenti a Salgareda, sono tate arrestate dai carabinieri di Motta di Livenza nell'ambito di un'operazione coordinata dalla Procura di Treviso contro lo spaccio di sostanze stupefacenti nell'opitergino mottense. All'interno dell'abitazione di un 28enne, di origini kossovare, sono stati sequestrati 440 grammi di marijuana e una pistola Browning calibro 7,65, illegalmente detenuta. Perquisita anche la residenza di un campano di 35 anni e di un albanese 28enne: rinvenuti qui 16mila euro in banconote da 50 euro false, sei grammi e mezzo di cocaina e uno scanner utilizzato per captare le conversazioni delle forze dell'ordine. Gli arresti sono stati convalidati dal gip del tribunale di Treviso: per il kossovaro e il campano sono stati disposti gli arresti domiciliari mentre l'albanese è stato rimesso in libertà.

Motta di Livenza2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento