Non riescono a mettere a segno il furto, i ladri si vendicano azzoppando il cane

L'episodio è avvenuto nella zona di San Fior di sotto. Il povero animale è stato preso a bastonate perchè abbaiava agli intrusi. Nella Marca scatta già allarme furti

Un cagnolito

I furti che avevano tentato di mettere a segno sono falliti miseramente a causa delle serrature che hanno resistito al loro assalto o si sono rotte tentando lo scassinamento. Loro, per rabbia e frustrazione, se la sono presa con un cagnolino che ha avuto come unica colpa quella di fare onorevolmente il suo lavoro, ovvero allarmare i padroni sulla presenza degli intrusi. Il povero animale ha rimediato una bastonata che ne ha provocato la zoppia ad una delle zampe. Questo l'esito dell'incursione di una banda di ladri senza scrupoli che sono entrati in azione a San Fior di Sotto la scorsa notte.

I malviventi non sono riusciti a rubare nulla e sono stati costretti alla fuga; prima di andarsene hanno colpito il cane di una famiglia residente in via Cal Larga, vicino al centro di San Fior di Sotto, dove i tentativi di entrare nelle abitazioni della zona sono stati almeno due e sono stati entrambi segnalati ai carabinieri della Compagnia di Conegliano che dunque si trova, già a fine agosto, ad avere a che fare nella difficile "guerra" ai furti. I malviventi, in entrambi gli assalti hanno provato ad entrare in casa, incuranti del fatto che i proprietari erano presenti all'interno e dormivano. I "topi d'appartamento" hanno dovuto desistere e andarsene però a mani vuote, fallendo miseramente l'obiettivo. In un caso la serratura avrebbe resistito al tentativo di effrazione, mentre in un altro assalto i ladri non sono riusciti ad entrare perché la serratura della porta si è invece rotta proprio mentre cercavano di forzarla. Nel cortile di una delle due abitazioni i ladri hanno anche affrontato il cane e lo hanno azzoppato, colpendolo ferocemente con un bastone, sperando così di zittirlo dal suo abbaiare. La notizia di quanto avvenuto è stata diffusa nella pagina Facebook del paese e si è rapidamente diffusa con commenti di forte condanna e sdegno da parte dei residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento