Malore fatale mentre lavora nel pozzo, 79enne muore annegato

La tragedia poco dopo le 14.40 nel giardino di un'abitazione di via Salera a San Pietro di Feletto. La salma di Angelo Miraval è stata recuperata dai vigili del fuoco di Conegliano. Nella cisterna era presente un metro e mezzo d'acqua

SAN PIETRO DI FELETTO Stava facendo manutenzione all'interno di un pozzo, nel giardino della sua abitazione a Rua di San Pietro di Feletto, in via Salera. Improvvisamente è stato colto da un malore ed è morto. All'interno della cisterna, della profondità di circa cinque metri, era presente un metro e mezzo d'acqua, una trappola mortale per lo sfortunato protagonista di questa vicenda, un 79enne, Angelo Miraval, ex assessore comunale. L'uomo è annegato mentre stava eseguendo dei lavori di impermeabilizzazione della cisterna del pozzo stesso. A lanciare l'allarme sono stati i famigliari del pensionato, preoccupati perchè non lo vedevano rientrare a casa. Purtroppo per l'anziano non c'è stato nulla da fare: per il recupero della salma sono intervenuti i vigili del fuoco di Conegliano che si sono calati all'interno del pozzo. Sul posto anche i carabinieri di Conegliano che ora indaga sulla vicenda.

xSan-Pietro-Angelo-Miraval.jpg.pagespeed.ic.uWZcjajv6Y-2

PHOTO-2018-08-22-15-55-57(1)-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Incidente mortale mentre sta andando a lavoro, muore padre di due bimbe

Torna su
TrevisoToday è in caricamento