Furti nell'ecocentro, scatta l'obbligo di dimora per il ladro

Hassan Ftaichi, marocchino di 49 anni residente a Vittorio Veneto, non potrà lasciare il Comune dalle 21 alle 6 del mattino: ad eseguire il provvedimento i carabinieri di Aviano

VITTORIO VENETO Aveva rubato del materiale elettronico e ferroso in una piazzola ecologica di San Quirino, nel pordenonese, e minacciato con un grosso pezzo d'asfalto un operaio comunale che lo aveva scoperto dopo aver notato un grosso buco nella recinzione della struttura. L'episodio, avvenuto il 27 luglio 2017, aveva portato ad una denuncia per tentata rapina Hassan Ftaichi, marocchino di 49 anni, residente a Vittorio Veneto: ora i carabinieri di Aviano hanno eseguito nei suoi confronti la misura dell'obbligo di dimora nel Comune trevigiano.

Il provvedimento cautelare è stato emesso dal tribunale di Pordenone su richiesta del pm Del Missier. Lo straniero, in base a quanto accertato dai carabinieri, era già stato pizzicato in più occasioni all'interno della struttura pordenonese dove aveva trafugato batterie per automobili, elettrodomestici, televisori, cavi, eccetera.

Il 49enne, secondo il dispositivo, non potrà allontanarsi da Vittorio Veneto dalle 21 alle 6 del mattino: in caso di violazioni scatteranno gli arresti domiciliari o la custodia cautelare in carcere.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

Torna su
TrevisoToday è in caricamento