Sede degli alpini, scuole elementari e asilo: saccheggio a Santa Lucia di Piave

Ladri scatenati nella notte, nel mirino anche la sede Enar. Il sindaco Szumski: "Attenzione alle vostre case cittadini, la stazione dei colpi prima dell'ora di cena è questa. Per i prefetti però l'importante è trovare posto ai clandestini"

Il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski

SANTA LUCIA DI PIAVE Ladri scatenati nella notte tra martedì e mercoledì a Santa Lucia di Piave. "Visitati" dai malviventi, nell'arco di poche ore, la sede degli alpini, dell'Enar, le scuole elementari (svuotate qui le macchinette per la distribuzione di cibo e bevande), l'asilo parrocchiale Camerotto. A denunciare sul suo profilo Facebook questi episodi è stato il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski. "Attenzione alle vostre case cittadini -ha scritto il primo cittadino- la stazione dei colpi prima dell'ora di cena è questa. Per i prefetti però l'importante è trovare posto ai clandestini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento