Sede degli alpini, scuole elementari e asilo: saccheggio a Santa Lucia di Piave

Ladri scatenati nella notte, nel mirino anche la sede Enar. Il sindaco Szumski: "Attenzione alle vostre case cittadini, la stazione dei colpi prima dell'ora di cena è questa. Per i prefetti però l'importante è trovare posto ai clandestini"

Il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski

SANTA LUCIA DI PIAVE Ladri scatenati nella notte tra martedì e mercoledì a Santa Lucia di Piave. "Visitati" dai malviventi, nell'arco di poche ore, la sede degli alpini, dell'Enar, le scuole elementari (svuotate qui le macchinette per la distribuzione di cibo e bevande), l'asilo parrocchiale Camerotto. A denunciare sul suo profilo Facebook questi episodi è stato il sindaco di Santa Lucia di Piave, Riccardo Szumski. "Attenzione alle vostre case cittadini -ha scritto il primo cittadino- la stazione dei colpi prima dell'ora di cena è questa. Per i prefetti però l'importante è trovare posto ai clandestini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento