Scheletro riaffiora a 2700 metri sul Monte Cristallo: è un soldato della Grande Guerra

A trovarlo, domenica intorno alle ore 14, i militari della Sezione Sci Alpinistica in località Costabella di Cortina

Incredibile ritrovamento quello effettuato nel pomeriggio di domenica, verso le ore 14, dai militari della Sezione Sci Alpinistica dell'Esercito. In località Costabella di Cortina d'Ampezzo, infatti, a circa 2.700 metri, è stato trovato uno scheletro risalente verosimilmente ad un caduto della Prima Guerra Mondiale. Diverse infatti le ossa umane riaffiorate dal terreno, ossia: 1 cranio, 1 mandibola, entrambi i femori, 5 vertebre, 12 costole ed il bacino, oltre ad alcuni pezzi di stoffa. Al momento i reperti "storici" sono a disposizione dei militari in attesa di individuare un'apposita struttura idonea per i successivi dovuti accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Questa sciatica mi uccide!

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento