Esuberi Electrolux, lavoratori sul piede di guerra: è sciopero

I dipendenti dello stabilimento Electrolux di Susegana, al termine di un'assemblea, hanno deciso di intraprendere la via dello sciopero per protestare contro gli esuberi annunciati dall'azienda svedese

Dopo le cautele iniziali, i lavoratori della Electrolux di Susegana hanno deciso di intraprendere la strada dello sciopero.

Lunedì, dopo un'assemblea svolta in mattinata, i dipendenti dello stabilimento trevigiano dell'azienda svedese hanno annunciato la mobilitazione e l'intenzione di occupare la strada statale "Pontebbana", come già fatto in passato.

L'agitazione dei lavoratori è conseguenza dell'annuncio della Electrolux, la settimana scorsa, di nuovi esuberi negli stabilimenti italiani, in particolare a Susegana, dove i dipendenti "in più" hanno raggiunto quota 373 unità.

Secondo le organizzazioni sindacali il piano di ristrutturazione dell'azienda e di ottimizzazione della produzione delineerebbe anche il rischio di un trasferimento all'estero di alcune linee produttive oggi attive a Susegana.

Il primo incontro fra azienda e vertici di Cgil, Cisl e Uil è stato fissato per il 20 febbraio prossimo.

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Festa dell'Assunta, frecciata a Salvini nell'omelia di Monsignor Gardin

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento