FIT Cisl Treviso Belluno si dissocia dallo sciopero MOM

Ilario Potito: "Visto il momento economico difficile che stiamo attraversando, ci sembra inopportuno e dannoso uno sciopero che colpisce economicamente i lavoratori e gli utenti"

TREVISO La Fit Cisl Belluno Treviso si  dissocia dall’azione di sciopero dei dipendenti di Mobilità di Marca indetta per sabato 10 gennaio dalle sigle sindacali FILT, UILT e USB,  visto il difficile momento di crisi in cui versa il Paese, compresi  i lavoratori del settore trasporti.   “Non ce la sentiamo di infierire nel disagio facendo perdere ulteriori soldi alle famiglie dei lavoratori MOM ed arrecando un danno all'utenza. – dichiara Ilario Potito della segreteria FIT Cisl Belluno Treviso – Siamo consapevoli del perdurare di molte problematiche affrontate dai lavoratori dell’azienda di trasporti trevigiana, ma riteniamo questo sciopero sconveniente in quanto MOM è tuttora disponibile a proseguire le trattative che  intendiamo mantenere sui tavoli sindacali con la convinzione che le soluzioni vadano ricercate nel dialogo e nella concertazione.”

“Respingiamo le accuse di chi vorrebbero dipingerci come un sindacato filo-aziendalista solo perché non aderiamo a questo sciopero – prosegue Potito – Riteniamo inoltre assurda e fuori luogo l’accusa di aver violato le norme sindacali per il solo fatto di avere legittimamente espresso un punto di vista diverso all'insegna della ragionevolezza per il bene dei lavoratori e della collettività. Se avere delle idee diverse per risolvere i problemi è una colpa allora siamo colpevoli – conclude il segretario FIT Cisl – colpevoli di voler perseguire fino in fondo gli interessi dei lavoratori.”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento