Non era premeditato: sconto di pena per Andrea Loro, 13 anni

L'uomo, di Loria, nel 2013 aveva tentato di uccidere la moglie: la Corte d'Appello lo ha condannato a 13 anni: "Non era premeditato"

L'auto incendiata

LORIA — Il piano per uccidere sua moglie non era premeditato. Senza l’aggravante della premeditazione è arrivato lo sconto di pena per Andrea Loro, accusato di aver tentato di uccidere la moglie a gennaio del 2013. La Corte d’assise d’appello di Venezia giovedì gli ha inflitto una condanna di 13 anni di reclusione, contro i quindici anni cui era stato condannato in primo grado da dal gup di Treviso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 La Corte d’Appello non ha riconosciuto la premeditazione del tentativo di omicidio, bensì la preordinazione, una gravissima forma di dolo. Il piano non era studiato da tempo secondo i giudici. Andrea Loro, inoltre, dovrà versare un risarcimento di 80mila euro alla vittima. Era il 17 gennaio 2013 quando, in seguito ad un litigio, Loro avrebbe aggredito la convivente Matilde e, dopo averle fatto perdere conoscenza con un tentativo di strangolamento, avrebbe appiccato le fiamme all'autovettura probabilmente per simulare un incidente stradale. La donna, che dal marito ha avuto due figli, fu estratta dall'abitacolo da un automobilista di passaggio e, dopo un ricovero al reparto grandi ustionati di Padova, venne dimessa riuscendo miracolosamente a sopravvivere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento