Aggredito e picchiato da un gruppo di nomadi: sindaco sotto scorta

Lunedì mattina un vertice in Prefettura ha fatto il punto sull'aggressione ai danni del sindaco di Caerano, Gianni Precoma. Continua la caccia ai responsabili ancora in fuga

Gianni Precoma dopo l'aggressione

Nella mattinata di lunedì 12 agosto si è tenuta una riunione tecnica di coordinamento con le Forze di Polizia, presieduta dal viceprefetto vicario Roccoberton, per valutare i fatti relativi all'aggressione avvenuta nella giornata di sabato 10 agosto ai danni del sindaco di Caerano San Marco, Gianni Precoma, e le relative misure da attuarsi. 

Il consesso ha preso atto che sono in corso attività di indagine da parte dell’Arma dei carabinieri, per la completa identificazione degli autori dell’aggressione - che saranno segnalati alla competente Autorità Giudiziaria per l’adozione delle idonee misure di legge - ed ha disposto, in via precauzionale, adeguate misure di vigilanza a tutela della persona del sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento