Sesso in auto con la lucciola: maxi multa di 11.250 euro

Multa da capogiro per un 41enne trevigiano. Nel 2010 era stato sorpreso dai vigili di Mogliano Veneto durante un amplesso con una prostituta. Entrambi erano stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico

Per il suo incontro “caliente” con una lucciola, un quarantunenne trevigiano aveva scelto la propria Volkswagen Golf e un angolino di via Marocchesa, a Mogliano Veneto.

Luogo appartato, ma non abbastanza. E il pubblico dei residenti non aveva gradito, tanto che aveva chiesto l’intervento della Polizia locale.

L’episodio risale al 28 luglio 2010. Cliente e prostituta erano stati colti in flagrante, decisamente poco vestiti, dagli agenti intervenuti su richiesta dei residenti di via Marocchesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Denunciati per atti osceni in luogo pubblico, ora i due sono stati condannati a un mese e quindici giorni di reclusione, pena commutata in una maxi multa di 11.250 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Covid 19, studio choc di un epidemiologo trevigiano:«Il vaccino? Forse è una chimera»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento