Sesso in auto con la lucciola: maxi multa di 11.250 euro

Multa da capogiro per un 41enne trevigiano. Nel 2010 era stato sorpreso dai vigili di Mogliano Veneto durante un amplesso con una prostituta. Entrambi erano stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico

Per il suo incontro “caliente” con una lucciola, un quarantunenne trevigiano aveva scelto la propria Volkswagen Golf e un angolino di via Marocchesa, a Mogliano Veneto.

Luogo appartato, ma non abbastanza. E il pubblico dei residenti non aveva gradito, tanto che aveva chiesto l’intervento della Polizia locale.

L’episodio risale al 28 luglio 2010. Cliente e prostituta erano stati colti in flagrante, decisamente poco vestiti, dagli agenti intervenuti su richiesta dei residenti di via Marocchesa.

Denunciati per atti osceni in luogo pubblico, ora i due sono stati condannati a un mese e quindici giorni di reclusione, pena commutata in una maxi multa di 11.250 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento