‘Settimana europea del Coding’, il Pio X apre il laboratorio di robotica

Porte aperte al Laboratorio di robotica del Collegio Pio X di Treviso, sabato 11ottobre. Tutti gli studenti delle primarie del trevigiano potranno cimentarsi a realizzare piccole animazioni con l'utilizzo dello Scretch. L'iniziativa è inserita nella giornata europea del Coding. Ingresso libero e gratuito dalle 9 alle 13.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

TREVISO - L'Europa chiama, il Collegio Pio X risponde e sabato 11 ottobre apre alla città il proprio laboratorio di robotica, invitando e ospitando dalle 9 alle 13 tutti i bambini delle ultime tre classi delle Primarie davanti ai propri computer. E' aperto a tutti. La partecipazione è libera e gratuita.

L'Europa ha infatti lanciato la 'Settimana europea del Coding', rivolta a sostenere l'utilizzo dell'informatica nelle scuole e, in particolare, la scrittura di una serie di sequenze (programma) capaci di dar vita alla maggior parte delle meraviglie digitali utilizzate ogni giorno. Sabato mattina i docenti Lorella Burlin e Fabio Albanese daranno assistenza e spiegazioni a tutti i bimbi ospiti dello 'Scratch Open Lab' che vorranno provare piccole animazioni con l'utilizzo appunto dello Scratch, il linguaggio di programmazione per i bambini messo a punto dai laboratori di ricerca educativa del M.I.T. Basato su un'interfaccia grafica e intuitiva che trasforma il computer in strumento per la fantasia e la creatività, lo Scratch aiuta ad analizzare e comprendere semplici problemi di matematica, di logica, e di geometria e a trovarne le soluzioni. Oltre ai due insegnanti saranno presenti anche dei giovanissimi tutor, studenti delle medie del Collegio, che renderanno l'atmosfera familiare e l'approccio più naturale.

La 'Settimana europea del Coding' è un'occasione importante. Il 'coding' in America è utilizzato da oltre 20 milioni di studenti. In Estonia è nel programma delle elementari già da due anni. In Inghilterra è iniziato con l'anno scolastico in corso. Anche al Miur si starebbe lavorando per mettere a punto in Italia una piattaforma di sostegno alle lezioni di coding. Il Collegio Pio X, che ha già maturato competenze nel settore grazie al proprio laboratorio di robotica e ai contatti con il M.I.T., per un'intera mattinata apre allora il proprio 'scrigno' ai ragazzi di tutte le scuole cittadine. Uno dei tanti gesti di appartenenza alla comunità per anticipare al proprio interno la diffusione delle nuove conoscenze.

All'appuntamento di sabato gli studenti delle ultime tre classi delle primarie (3a, 4a e 5a) dovranno essere accompagnati dai genitori ai quali potranno mostrare le semplici animazioni realizzate. Un'attrazione per i giovani, un invito ai genitori a comprendere le nuove frontiere della programmazione scolastica che entreranno per forza anche nelle famiglie. Info: robotica@fondazionepiox.org.

Con l'occasione, nella biblioteca del Pio X ci sarà la proiezione del cortometraggio "L'amuleto dell'anguana", circa 20 minuti di filmato, realizzato dalle classi delle Primaria.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento