Due sfratti in uno a Roncade, il collettivo Ztl Wake Up si mobilita

Mercoledì arriverà l'attività giudiziaria che sfratterà due famiglie straniere che vivono nella stessa abitazione. Ztl: "Dobbiamo lottare"

Due sfratti in uno a Roncade mercoledì mattina a causa di affitti non pagati. E il collettivo Ztl Wake Up si mobilita per bloccare il provvedimento. Protagonista della vicenda una donna di 26 anni di origini marocchine, con a carico un figlio di dieci anni e un lavoro che non le consente di arrivare alla fine del mese. Il suo stipendo è di 700 euro e con questi deve pagarci l’affitto di 400 più le spese condominiali.

Lo sfratto, però, non riguarderebbe solo lei, ma anche una famiglia algerina che vive in quella casa perché sfrattata da un’altra abitazione: mamma, papà e tre figli. Mercoledì arriverà l’autorità giudiziaria. Lo sfratto è scattato in seguito ai mancati pagamenti relativi all’affitto. Così il collettivo Ztl tenterà mercoledì di far prendere tempo. Come racconta Gaia Righetto alla Tribuna di Treviso, “Vogliamo essere in tanti e lottare per far valere i nostri diritti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento