Sicurezza a Vedelago: videosorveglianza già attiva sul 50% del territorio

Lotta aperta a ladri e malviventi. Da lunedì incontri con la cittadinanza per integrare il sistema, già in collegamento con le forze dell'ordine e con il controllo di vicinato

VEDELAGO Scatta il piano sicurezza nel comune di Vedelago: l'amministrazione comunale ha fatto sapere che nei prossimi giorni il sistema di videosorveglianza sarà integrato con il controllo di vicinato, due modalità che permetteranno di monitorare in modo ottimale il territorio cittadino, il più esteso della Provincia di Treviso dopo quello del capoluogo.

Gli sviluppi saranno illustrati nel corso di incontri pubblici che prenderanno il via lunedì 19 giugno alle 20.45 presso la Sala Cinema Sanson: l'appuntamento che riguarderà Vedelago vedrà la presenza del sindaco Cristina Andretta, dell'assessore alla sicurezza Daniele Soligo, il sindaco di Povegliano Rino Manzan, il vice responsabile regionale Associazione Controllo del Vicinato Walter Codognotto e la referente locale Monica Corazza. "Abbiamo cominciato due anni fa – spiega il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Marco Perin – questo importante progetto di videosorveglianza che ha il suo punto di forza nell'integrazione pubblico/privato: in buona sostanza, alla rete delle telecamere pubbliche possono aggiungersi anche quelle private, permettendo così un monitoraggio più puntuale, visibile dai carabinieri e dalla polizia locale. Ora spiegheremo come questa rete può ulteriormente allargarsi, con la compartecipazione di aziende e famiglie. L'importanza della videosorveglianza è presto spiegata: attraverso telecamere sensibili sono monitorabili i movimenti in una determinata zona, che possono offrire alle forze dell'ordine utili elementi in caso di reati”. 

“A questi occhi elettronici – aggiunge l'assessore Daniele Soligo – si aggiungeranno anche quelli umani, in quanto è intenzione integrare la videosorveglianza anche con il controllo di vicinato. Ogni quartiere potrà avere un referente a cui comunicare situazioni o movimenti sospetti, cui faranno riferimento i residenti. Sarà poi compito di questo coordinatore relazionarsi con le forze dell'ordine. Una formula che è stata già attivata con buoni risultati in altri comuni della Marca, tra cui Povegliano: abbiamo quindi invitato il sindaco Rino Manzan per illustrare quella che è stata la sua esperienza, mentre i responsabili dell'Associazione Controllo del Vicinato spiegheranno come si struttura questo servizio”. Attualmente la videosorveglianza copre il 50 per cento del territorio vedelaghese, in particolare i punti più sensibili. A Vedelago le telecamere sono attive presso il magazzino comunale e l'ecocentro in Via Bassanese, all' incrocio in Piazza Martiri della Libertà, presso gl impianti sportivi comunali in Via G. Marconi; Ad Albaredo nella rotatoria Via Brenta e in Via Fornace; a Cavasagra all'incrocio in Via Trento Trieste e in Via Corriva. a Fanzolo (incrocio piazza Indipendenza/Via Spada e via Stazione), Barcon (incrocio via Pola/Via Pomini), Fossalunga (incrocio via Sant’Anna/Via L. Cricco/Piazza Baracca) e Casacorba (incrocio via Sile – Chiesa) Prossima la realizzazione da parte di AS Andreazza di Fonte, in base alla progettazione dello Studio Nichele di Bassano)  a Carpenedo e a Vedelago, incrocio Via Vicenza, Via Castellana. I prossimi incontri pubblici  si terranno a Barcon (22 giugno), Albaredo (26 giugno), Casacorba (29 giugno), Cavasagra (3 luglio), Fossalunga (6 luglio), Fanzolo (10 luglio) nelle rispettive scuole elementari sempre alle 20.45.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento