Sicurezza: nuove telecamere in arrivo a San Zeno e nella zona dello stadio

I tecnici del Comune di Treviso sono scesi in strada per installarle e renderle funzionanti nelle scorse ore. Interessata anche la zona della stazione dei treni e del cavalcavia adiacente

TREVISO Sicurezza come priorità assoluta per l'amministrazione comunale trevigiana che ha predisposto l'installazione di nuove telecamere nel quartiere di San Zeno, nell’area sottostante il cavalcavia e allo stadio, in zona TV74. Il primo intervento si inserisce nell’ambito dei lavori realizzati sul cavalcavia della stazione di Treviso. Completati gli abbattimenti delle pareti principali, gli operai stanno procedendo ai controlli delle cornici dei marciapiedi attraverso l’idropulizia ad alta pressione ed il distacco delle parti deteriorate su travi e pilastri per poi procederne al ripristino. Le fasi successive prevedono la demolizione dei pavimenti e la preparazione di quelli nuovi. Tra le novità in arrivo i nuovi corpi illuminanti, luci a led, che illumineranno entrambe le aree sotto le rampe del cavalcavia. Oltre al risparmio energetico le luci rappresenteranno un importante presidio di sicurezza. 

E proprio per garantire la tranquillità della zona come richiesto dall’amministrazione questa mattina è stato installato un nuovo occhio elettronico che riprenderà la zona sul retro del cavalcavia, nell’area auspicata dai residenti e dove si è concentrata anche l’attività degli ecovigili di Comune e Contarina che hanno condotto una vera e propria attività di contrasto agli abbandoni. "Questo intervento è anche l’esito dell’attivazione del controllo del vicinato a San Zeno – dichiara il vicesindaco e assessore alla sicurezza Roberto Grigoletto – grazie al quale siamo in grado di realizzare interventi mirati, indicati direttamente dalla cittadinanza". 

A migliorare oltre alle generali condizioni di sicurezza, anche quelle dell’offerta di sosta. In base all’accordo, in corso di formalizzazione con RFI, infatti il Comune di Treviso guadagnerà 18 posti auto, 11 di quali su area che RFI concederà in uso al Comune. Ad RFI andranno 27 posti (tra coperti e scoperti). Va poi detto che per poter accedere ai parcheggi dalla parte di via Marco Polo bisognerà entrare dall'attuale accesso di RFI. L’opzione si è resa necessaria in quanto essendo via Marco Polo un via a doppio senso molto stretta non è possibile eseguire la manovra di sosta sulla stessa strada.  E a proposito di sicurezza e telecamere questa mattina i tecnici del Comune hanno provveduto a installare una nuova telecamera, brandeggiabile (che riprende a 360 gradi l’area e con possibilità di essere orientata dalla centrale) nell’area dello stadio, comunemente conosciuta come TV74.  "Avevamo preso un impegno con i condomini in occasione dell’ultimo incontro che oggi, a distanze di poche settimane si è concretizzato – dichiara il comandante della polizia locale Maurizio Tondato -  La polizia locale continuerà a presidiare l’area sia con i propri agenti in divisa sia con l’unità cinofila".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento