Folle fuga dalla polizia stradale, arrestato latitante 36enne

L'inseguimento domenica sera a Silea nei pressi del casello di Treviso sud. L'uomo, di nazionalità albanese, doveva scontare in carcere una pena di tre anni per furto

SILEA Rocambolesco inseguimento domenica sera, nella zona del casello di Treviso sud a Silea, tra una pattuglia della polizia stradale di Treviso ed una Fiat Punto guidata da un cittadino albanese di 36 anni che è stato arrestato perchè latitante: doveva scontare una pena a tre anni di reclusione per furto ed era finora sempre riuscito a sfuggire alle maglie dei controlli. Lo straniero si trova ora in carcere.

L'episodio verso le dieci e mezza di sera. Gli agenti del distaccamento della A27 della polstrada avevano ordinato al conducente dell'auto di fermarsi per un normale controllo ma l'automobilista, anzichè fermarsi, ha accellerato fuggendo in direzione della Treviso-mare

I poliziotti, accesi sirena e lampeggianti, si sono messi all’inseguimento della Punto nel tentativo di fermarla ma il conducente si è diretto verso la rotonda vicino all’Emisfero senza dare la precedenza agli altri veicoli e dirigendosi verso il Burger King, creando un serio pericolo per la circolazione: una volta giunto all’interno del parcheggio, rischiava più volte di investire persone che stavano entrando o uscendo dal locale. Il conducente si è poi diretto verso l’incrocio che porta a via Gorizia, entrando contromano e imboccando una strada senza uscita.

A causa della forte velocità lo straniero ha perso il controllo della Punto andando a sbattere contro la recinzione autostradale, terminando così la folle corsa. Il 36enne è rimasto illeso ed è stato subito identificato e sottoposto all'alcooltest, risultato essere negativo. Alla domanda dei poliziotti che chiedevano spiegazioni sul gesto compiuto, lo straniero diceva di essersi spaventata. In realtà l'uomo fuggiva perchè ricercato a causa di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Treviso in quanto doveva scontare 3 anni e 25 giorni di carcere per vari reati di furto e violenza privata. Il 36enne, portato in Questura e poi in carcere, è stato multato anche per aver causato danni alla sede stradale per oltre 500 euro di sanzioni e la decurtazione di 9 punti sulla patente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento