Omicidio di Cornuda, spunta la lettera anonima: "Festini in villa con ex banchieri"

La trasmissione tivù "Chi l'ha visto?" torna sul caso di Sofiya Melnyk, la donna ucraina uccisa e gettata in un burrone alle pendici del Monte Grappa lo scorso 24 dicembre

CORNUDA La trasmissione tivù "Chi l'ha visto?" torna sul caso di Sofiya Melnyk, la donna ucraina uccisa e gettata in un burrone alle pendici del Monte Grappa lo scorso 24 dicembre. Dai verbali delle indagini si cerca di ricostruire le ultime ore della donna, fino all'incontro con la sua morte ancora misteriosa. Ma a ricambiare le carte in tavola delle indagini dell'omicidio di Cornuda è una lettera anonima ricevuta dalla trasmissione  tivù "Chi l'ha visto?". 

In questa lettera si farebbe cenno ad alcuni festini in una villa dell'asolano a cui Sofiya avrebbe preso parte con alcuni banchieri della ex Veneto Banca - come riporta anche il quotidiano La Tribuna. Ma chi l'ha uccisa? tra intrecci amorosi della bella ucraina e la ricostruzione dei movimenti negli ultimi giorni di vita della donna, le piste portano su strade molto diverse, ognuna con la sua verità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento