Rischiano di annegare nel Piave: salvati dai carabinieri

Due sorelle di Cavaso del Tomba e un 60enne di Alano sono stati soccorsi dagli uomini dell'Arma nel tardo pomeriggio di martedì 18 giugno. Le due giovani non sapevano nuotare

Una tranquilla giornata di relax in riva al Piave ha rischiato di trasformarsi in una vera e propria tragedia nel tardo pomeriggio di martedì scorso, 18 giugno. La vicenda è avvenuta in una spiaggetta vicina alla Cementi Rossi di Pederobba.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" la giornata afosa, la vicinanza della spiaggia al parcheggio e l'acqua cristallina del fiume hanno invogliato una famiglia di Cavaso del Tomba a concludere la giornata con un rilassante pomeriggio a poca distanza dal corso d'acqua sacro alla Patria. Tutto sembrava procedere nel migliore dei modi ma, verso le 18, le due sorelle di 20 e 16 anni hanno deciso di immergersi nelle acque del Piave nonostante non sapessero nuotare. Arrivate dove l'acqua era profonda all'incirca 1 metro e 60 centimetri, le due giovani non sono più riuscite a tornare a riva a causa dei violenti vortici che le impedivano di muoversi. Le due ragazze hanno iniziato a chiedere aiuto e, a quel punto, un 60enne di Alano che si trovava sulla spiaggia di Pederobba per prendere il sole ha provato a tuffarsi per dare una mano alle sorelle. La situazione però non ha fatto altro che peggiorare: anche il 60enne infatti non è più riuscito a tornare a riva. A quel punto ai genitori delle due sorelle non è rimasto altro da fare che chiamare i soccorsi. Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri di Pederobba che, con grande intraprendenza, si sono immersi in acqua e hanno formato con altri bagnanti una catena umana per recuperare le tre persone in difficoltà. Una disavventura a lieto fine che ha dimostrato però ancora una volta la grande pericolosità del Piave e dei suoi insidiosi vortici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento