Dopo un sorpasso azzardato aggredisce un anziano, 33enne a processo

L'uomo è stato costretto ad una manovra azzardata da un 70enne, lungo la provinciale tra Roncade e Casale sul Sile: stava per terminare con un terribile frontale

Una celebre immagine del film "Il sorpasso"

Un sorpasso degno di un gran premio di Formula 1, compiuto però sulla provinciale tra Roncade e Casale sul Sile e che stava per terminare con un terribile frontale. E' questa la storia raccontata oggi, mercoledì, in aula in Tribunale a Treviso nel processo per rapina e danneggiamento a carico di un 33enne trevigiano che, dopo una manovra azzardata, ha deciso di accanirsi con il proprietario della macchina che aveva appena superato, prendendo a calci la portiera, spaccando lo specchietto retrovisore e strappando dalla testa del guidatore un paio di occhiali da sole.

Vittima della presunta aggressione, accaduta nell'agosto del 2011, un 70enne della provincia di Venezia che era alla guida della sua vettura in cui viaggiava anche la compagna. Il veneziano racconta che mentre stava percorrendo la strada tra Roncade e Casale ha notato un Suv che gli stava praticamente incollato addosso e che avrebbe cercato più volte di iniziare la manovra di sorpasso. Il 70enne avrebbe allora rallentato spostandosi un po' più a destra per lasciare spazio all'altro. Ma il 33enne si lancia a sinistra  in curva e qual punto si ritrova praticamente davanti un grosso camion. Allora preme a tavoletta sull'acceleratore e riesce miracolosamente a rientrare a destra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spaventato  il giovane ferma l'auto e scende dirigendosi verso il 70enne che si era anche lui fermato: prima bussa al finestrino e poi colpisce con un calcio la portiera, stacca a manate lo specchietto retrovisore della macchina e dopo aver infilato un braccio dentro al finestrino strappa gli occhiali da sole al 70enne e scappa via a bordo della macchina. La compagna dell'anziano riesce però a scrivere i numeri della targa e scatta la denuncia. Dopo l'udienza di ieri il processo, in cui il 33enne deve rispondere solo della rapina dopo che il reato di danneggiamento è stato dichiarato prescritto, riprenderà il prossimo 28 ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento