Pusher bloccato alla stazione di Postioma con 4 chili di hashish

I Carabinieri di Postioma hanno fermato nel parcheggio della stazione uno spacciatore, mentre aspettava un cliente. Aveva con sé hashish per oltre quarantamila euro

Stava aspettando i suoi clienti alla stazione di Postioma quando i Carabinieri lo hanno fermato. Lo spacciatore aveva con sé quattro chilogrammi di hashish, pronti per essere venduti, che gli avrebbero fruttato almeno quarantamila euro.

Mercoledì sera, parcheggio della stazione di Postioma: questi data e luogo fissati per la compravendita. Lo stupefacente era diviso in due pacchi di tavolette ordinatamente confezionate e legate insieme con il nastro adesivo. Il tutto nascosto in un piccolo zaino da studente appoggiato sul sedile posteriore della sua Volkswagen Golf.

Lo spacciatore, un marocchino di 38 anni, stava aspettando l'acquirente seduto in auto al buio quando ha visto arrivare la pattuglia di Carabinieri. Ha iniziato a innervosirsi. Si è messo al telefono, distogliendo lo sguardo e tentando in tutti i modi di non dare nell'occhio. Ma questo non gli è bastato per evitare il controllo dei militari.

La pattuglia ha allertato la centrale, chiedendo disposizioni. L'auto di ordinanza è stata sostituita da una pattugli in borghese, sopraggiunta poco dopo davanti al piazzale della stazione. Mossa che si è rivelata appropriata.

Il pusher in attesa era vistosamente nervoso e continuava a telefonare all'acquirente che non si faceva vedere. Quando il marocchino ha acceso il motore, pronto a svignarsela, la pattuglia gli ha tagliato la strada. Lo spacciatore, allora, ha tentato la fuga a piedi e correndo ha abbandonato lo zaino nel giardino di una villetta, ma è stato raggiunto poco dopo. I Carabinieri di Postioma lo hanno quindi condotto in caserma e, poi, al carcere di Santa Bona.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Banche Venete, Zaia: "Vanno tutelati azionisti e risparmiatori"

  • Cronaca

    Villorba, Marco Serena ci ripensa e ritira le dimissioni

  • Cronaca

    Rivisto il cartello, in piazza Santa Maria dei Battuti si può tornare a giocare a pallone

  • Cronaca

    Fassa Bortolo continua a crescere: in arrivo quattro nuove acquisizioni "made in Italy"

I più letti della settimana

  • Terribile grandinata nell'alto trevigiano: dal cielo piovono enormi chicchi di ghiaccio

  • Male incurabile, imprenditore perde la vita a soli 48 anni

  • Sesso ai giardinetti di Sant'Andrea in cambio di una dose di marijuana

  • Orrore a San Pelajo, muore carbonizzato nel rogo della sua roulotte

  • Si getta sui binari e viene travolta dal treno: suicida studentessa di 24 anni

  • Schianto frontale tra auto nella notte ad Altivole: due giovani feriti gravi all'ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento