Spacciano eroina e Mdma in Friuli e Veneto, arrestati tre giovani italiani

L'indagine era partita con l'arresto di uno di loro a Gaiarine. I carabinieri di Sacile li hanno arrestati tutti, smantellando la banda

Tre ragazzi sono stati arrestati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sacile, nell'ambito di un'operazione contro lo spaccio di stupefacenti tra Friuli Venezia Giulia e Veneto.

Agli arresti domiciliari sono finiti A.C., 25 anni, E.V. (30) e L.C. (28), tutti residenti a Sacile. Gli accertamenti sono stati avviati in primavera, quando i militari hanno accertato che i tre avevano avviato l'attività di spaccio, interrotta con l'arresto di uno di essi, il 10 agosto scorso a Gaiarine  dopo essere stato intercettato e inseguito mentre tornava da Ferrara, dove aveva acquistato una partita di eroina. Le indagini hanno portato a identificare e segnalare alle autorità amministrative 16 giovani assuntori di eroina, hascisc e Mdma. (ANSA)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento