Un cortometraggio per raccontare la vita dei giovani nel territorio in cui vivono oggi

A promuoverlo i comuni Spresiano, in qualità di Ente Capofila, Breda di Piave, Carbonera e Maserada sul Piave, con la collaborazione della cooperativa La Esse, nell’ambito del bando regionale Fotogrammi Veneti

SPRESIANO Vivere qui è una scelta o una condizione? Cosa ti manca? Come e dove ti vedi tra 10 anni? Sono le domande al centro del cortometraggio che verrà presentato in un incontro pubblico venerdì 15 dicembre alle ore 20.45 nella Sala Consiliare del Comune di Spresiano. Il lavoro è stato realizzato attraverso il bando regionale Fotogrammi Veneti – i giovani raccontano, a cui hanno aderito i comuni di Breda di Piave, Carbonera, Maserada sul Piave e il comune di Spresiano in qualità di capofila. Rivolto ai giovani dai 18 ai 30 anni, il bando prevede la realizzazione di attività nell’ambito del progetto Narrazioni dei giovani oggi per generare percorsi futuri. Videointerviste, incontri e lavori multimediali per raccogliere i bisogni dei giovani e tradurli in iniziative concrete. Come il cortometraggio, lo strumento scelto per esplorare e raccontare la relazione delle giovani generazioni con il territorio di appartenenza. Ideato e sviluppato tra ottobre 2016 e luglio 2017, il lavoro ha coinvolto, attraverso una selezione, un gruppo di ragazze e ragazzi provenienti dai quattro territori.

Assieme agli educatori della Cooperativa La Esse, partner del progetto, e guidati da Matteo De Mayda, art director e fotografo di progetti per il sociale e legati alla sostenibilità, hanno partecipato a un percorso di formazione legato alla multimedialità, all’indagine e alla ricerca attraverso le interviste e alla promozione di un’opera audiovisiva. Dallo sviluppo in immagini di un’idea alla fase riprese, il laboratorio video, in particolare, ha permesso loro di misurarsi con la regia e il set. Attraverso le interviste a 13 loro coetanei, residenti nei quattro comuni coinvolti, i partecipanti al progetto si sono cimentati nel racconto delle loro storie qui, oggi. Un territorio, tra i vigneti e il Piave, in cui ci sentirsi come a casa, dove a fare la differenza sono la presenza della comunità e le relazioni con gli atri, con il desiderio di uscire o di viaggiare, in futuro, senza dimenticare le proprie radici. Il risultato è un documento che in sei minuti fotografa il presente e racconta come i giovani vivono i loro luoghi, quali sono i loro sogni, le scelte da affrontate, i dubbi e le loro aspirazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento