menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Prima gli ruba la merenda, poi cerca di strangolare il compagno

Episodio di bullismo all'"Ippolito Nievo" di Sernaglia della Battaglia. Un 15enne ha cercato di strangolare un 11enne che lo aveva scoperto rubare nel suo zaino

"Ippolito Nievo" sotto choc, a Sernaglia della Battaglia. Ieri un quindicenne dell'istituto comprensivo ha cercato di strangolare un compagno di scuola.

Era l'ora della ricreazione. Un ragazzino di 11 anni, che frequenta la prima media, ha sorpreso un compagno di classe più grande, ripetente, mentre frugava nel suo zaino per rubargli una merendina.

Scoperto letteralmente con le mani nel sacco, il quindicenne ha aggredito il compagno più giovane, stringendogli le mani intorno al collo nel tentativo di soffocarlo. La vittima è stata trasportata d'urgenza all'ospedale di Conegliano, mentre all'istituto piombavano anche i Carabinieri.

I militari hanno sentito il preside, gli insegnanti e gli alunni della scuola media che avevano assistito alla scena. La direzione scolastica non rilasciato dichiarazioni, né ha riferito come intenda procedere nei confronti del bullo, che rischia, oltre alla sospensione o all'espulsione da scuola, anche una denuncia penale.

A dir poco scossi i genitori degli alunni, che sostengono non sia la prima volta che nell'istituto si verificano episodi di questo genere.

Potrebbe interessarti


Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su