Studenti meritevoli a Montebelluna: il Comune assegna ben sette borse di studio

L'iniziativa è stata promossa per la prima volta quest'anno dall'assessorato alla pubblica Istruzione nell'ambito del progetto "Premiamo il merito"

MONTEBELLUNA Sono sette gli studenti meritevoli cui saranno assegnate le borse di studio finanziate dall'amministrazione comunale di Montebelluna. L’iniziativa, promossa per la prima volta quest'anno dall’assessorato alla pubblica Istruzione nell'ambito del progetto “Premiamo il merito”, prevedeva il conferimento di borse di studio di 450 euro, riservate agli studenti, residenti nel Comune di Montebelluna,, che nel diploma di maturità dell’anno scolastico 2015-2016 abbiano conseguito un punteggio di 100/100 Lode e 400 euro invece per coloro che hanno conseguito un punteggio di 100/100.

Tutte le domande pervenute entro lo scorso 31 gennaio sono state esaminate e ritenute idonee per cui nei prossimi giorni si procederà con l'erogazione di una borsa di studio di 400 euro (tra le più alte tra quelle previste nei comuni della zona) per ciascuno di questi sette ragazzi che hanno conseguito il diploma con 100/100: Giacomo Zamprogno. Aurora Storgato, Elena Marini, Elisabetta Bonora, Costantin Popa, Elena Guarnier e Leonardo D'Andrea.

Commenta l’assessore Claudio Borgia: “Con questo bando, per la prima volta promosso a Montebelluna, abbiamo voluto sottolineare e incentivare l’impegno nello studio scolastico tra i ragazzi montebellunesi e, se possibile, dare loro un contributo agli alunni più meritevoli. E' un contributo, non solo simbolico, ma di sostanza, che spero sarà utile per questi ragazzi, sia se decideranno di proseguire con gli studi, sia se preferiranno affrontare il mondo del lavoro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento