Suicidio a Castelcucco, operaio di 48 anni si impicca in garage

Si è legato una corda intorno al collo e ha deciso di farla finita. Drammatico ritrovamento da parte di una donna, rientrata a casa dal lavoro

CASTELCUCCO - Si è legato una corda intorno al collo e ha deciso di farla finita. Drammatico ritrovamento da parte di una donna, rientrata a casa dal lavoro mercoledì pomeriggio, che si è imbattuta nel corpo senza vita del compagno, un operaio di origini romene di 48 anni. 

Non è chiaro al momento quale sia il motivo che ha portato lo straniero a compiere il gesto estremo. Quando la moglie è rientrata a casa, in via Ghedina, ha ritrovato il cadavere del 48enne che si era impiccato in garage. Inutile ogni tentativo di soccorrerlo, ormai non c'era più niente da fare per salvarlo. Degli accertamenti si stanno occupando i carabinieri. 

Potrebbe interessarti

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Pranzo in pizzeria, famiglia scappa senza pagare il conto

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Tumore incurabile, il sorriso di Tiziana si spegne a soli 44 anni

  • Cena di sushi, 12 intossicati: isolati due focolai di gastroenterite

  • Infarto in casa, 50enne ricoverato in fin di vita

  • Ritrovata l'anziana sparita da casa in bicicletta: era svenuta in una vigna

  • Giovane investito sui binari: in tilt la linea Venezia-Udine

Torna su
TrevisoToday è in caricamento