Eredita l'azienda dal padre ma in pochi mesi è sfrattato: suicida un imprenditore 24enne

Il ragazzo aveva assunto il controllo della Nuovatek di Morgano solo a gennaio scorso alla morte del padre, ma purtroppo il bilancio aziendale era ormai compromesso definitivamente

La sede della Nuovatek

MORGANO Si è suicidato a soli 24 anni nel capannone della sua azienda, la Novatek di via Bosco a Morgano. Lui è Ivan Vedovato, giovane imprenditore che solo nel gennaio scorso aveva ereditato dal padre Giulio l'azienda di famiglia i cui conti erano però talmente 'in rosso' che ogni tentativo di recuperare la situazione economica è stato vano. Proprio per questo motivo, come riporta "il Mattino", il giovane domenica mattina ha deciso di farla finita togliendosi la vita giusto 24 ore prima dello sfratto, oramai esecutivo, che l'azienda aveva subito nelle settimane antecedenti per la grave situazione debitoria in cui versava da tempo. Le motivazioni del gesto sono state inoltre raccontate su un pezzo di carta ritrovato a poca distanza dal corpo esanime del 24enne, trovato dal fratello Andrea con cui aveva appuntamento per sgomberare definitivamente lo stabile. I funerali di Ivan si terranno giovedì alle 16 resso la chiesa parrocchiale di Sant'Ambrogio di Trebaseleghe (Pd) da dove la famiglia Vedovato è originaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il suicidio dell'imprenditore 24enne di Trebaseleghe è una notizia che addolora tutti, ma non vedo nessuno indossare magliette rosse di fronte a gesti disperati ed estremi come questi. Questa tragica vicenda è una sconfitta amara per il sistema Paese, un monito che richiama la necessità urgente di dare risposte concrete per ridare ossigeno alle imprese, soprattutto le piccole. Non si può morire di sfratto". Così il deputato patavino della Lega Alberto Stefani a proposito del suicidio del giovane imprenditore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento