Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

La giovane, che da tempo soffriva di una forte crisi depressiva, si è tolta la vita domenica mattina legando un foulard alla ringhiera di alcune scale della struttura

Domenica mattina, verso le ore 9.30 in via Guglielmo Ciardi a Quinto, all'interno di una camera della locanda "Righetto" è stata trovato il corpo ormai esanime di un'ospite, la 28enne B.S. di Silea. La ragazza si è suicidata impiccandosi con un foulard alla ringhiera di alcune scale presenti nella stanza. Dai primi accertamenti effettuati dai carabinieri, subito allertati dai gestori della struttura, pare che l'estremo gesto sia riconducibile alla crisi depressiva in cui la donna versava nell'ultimo periodo, tanto che nel pomeriggio di sabato si era allontanata da casa per recarsi al lavoro, rendendosi poi di fatto irreperibile e mettendo in atto così il proprio suicidio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento