Dramma alla locanda Righetto: 28enne trovata senza vita nella sua stanza

La giovane, che da tempo soffriva di una forte crisi depressiva, si è tolta la vita domenica mattina legando un foulard alla ringhiera di alcune scale della struttura

Domenica mattina, verso le ore 9.30 in via Guglielmo Ciardi a Quinto, all'interno di una camera della locanda "Righetto" è stata trovato il corpo ormai esanime di un'ospite, la 28enne B.S. di Silea. La ragazza si è suicidata impiccandosi con un foulard alla ringhiera di alcune scale presenti nella stanza. Dai primi accertamenti effettuati dai carabinieri, subito allertati dai gestori della struttura, pare che l'estremo gesto sia riconducibile alla crisi depressiva in cui la donna versava nell'ultimo periodo, tanto che nel pomeriggio di sabato si era allontanata da casa per recarsi al lavoro, rendendosi poi di fatto irreperibile e mettendo in atto così il proprio suicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

Torna su
TrevisoToday è in caricamento