Prima scrive un biglietto alla famiglia, poi si suicida in casa: a trovare il corpo la figlia

L'estremo gesto dell'uomo è avvenuto nella sua abitazione di Fontanelle dove viveva con la figlia e la moglie. Ancora sconosciute le motivazioni, mentre la Procura non ha ancora dato il nulla osta alla sepoltura

FONTANELLE Si è tolto la vita all'improvviso nella sua abitazione, dove viveva con la moglie e la figlia, e poco prima di compiere l'estremo gesto ha voluto lasciare una lettera di conforto ai propri cari. A scoprire però il corpo ormai esanime dell'uomo, come riporta "la Tribuna"; è stata la figlia una volta rincasata: a nulla sono valsi però i soccorsi arrivati in breve tempo sul posto, compreso l'elisoccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso, per l'uomo non c'era più nulla da fare. Gli amici, rattristati per la scomparsa impensabile, lo ricordano come una persona socievole e gran lavoratrice. Nel frattempo i famigliari attendono il nulla osta della Procura per procedere alla sepoltura.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Scontro tra camion e un'auto, gravissima una 55enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento